Contenuti simili a: Mondi Sospesi - Mostra Personale Di Nasser El Gilani

Altri contenuti

Artexpo Winter Rome 2020

- dalle 18:00
Artists in the World
Art Gallery Rome, Via Di Parione,10, Roma, Rm, Italia
arte contemporanea, mostra e ingresso libero

Grande mostra internazionale a Roma alla Art Gallery Rome Via di Parione 10 vicino Piazza Navona si inaugura sabato 25 gennaio alle ore 18, presentazione artisti, critica di Giuseppina Pecoraro e a seguire buffet e drink.

Visita Guidata Con Ingresso Gratuito Musei Vaticani E Cappella Sistina

dalle 09:30
Associazione Culturale "Rome4uஇ Roma e Lazio x te"
Musei Vaticani, Piazza del Risorgimento, Roma, Italia
visita guidata, ingresso libero, cultura, vaticani e cappella sistina

Musei Vaticani: Pinacoteca, Stanze di Raffaello e Cappella Sistina
Visita guidata con storico dell’arte e guida turistica abilitata, a soli 13 euro, comprensivi di Vox (auricolare) e biglietto d’ingresso gratuito l’ultima domenica del mese.

QUANDO
Domenica 26 gennaio 2020, h 9.30.

Visita Guidata, Il Pantheon

dalle 15:30
Emanuela Sarracino
Pantheon, Piazza Della Rotonda, Roma, Rm, Italia
visita guidata, archeologia e arte

Una visita Guidata per scoprire le astuzie architettoniche e i significati nascosti di uno dei monumenti più amati della città.

Unico edificio romano rimasto intatto attraverso i secoli,

Roma Sotterranea: Mitreo Di San Clemente Al Laterano

dalle 15:00
Dssamartadetommaso@Gmail.Com
Basilica San Clemente, Via Di San Giovanni In Laterano, Roma, Rm, Italia
visita guidata, cultura, arte, bambini e autunno

Entrare nella Basilica di San Clemente, piccolo gioiello poco conosciuto a Roma, rappresenta un cammino storico unico a Roma e nel Mondo, è una delle poche chiese che conserva nei sotterranei i livelli della basilica antica mirabilmente intatti!!

Chiesa Madonna Di Loreto Al Foro Traiano

dalle 10:30
Passeggiate Per Roma
in strada, Piazza Della Madonna Di Loreto,26, Roma, Rm, Italia
visita guidata, cultura, arte e passeggiata

Chiesa Madonna di Loreto al Foro Traiano
La chiesa sorge in un’area un tempo nota come “Macel de’ Corvi”: un fitto intreccio di vicoli sporchi e puzzolenti perché la gente che vi abitava la usava come discarica a cielo aperto e perfino come latrina